Salem: profilo di una cittadina del Massachusetts.

Salem è stata denominata "la città delle streghe", dalla infausta caccia alle streghe del lontano 1692. Situata sulla costa a soli 25 km- 30 minuti - a nord di Boston, questa cittadina da gitare a piedi è raggiungibile in auto, treno, bus o barca.

La città ebbe massimo splendore durante l'epoca post-rivoluzionaria, nel 18simo secolo fino agli inizi del 19simo, grazie al suo porto ed ai cornmerci con l'Africa, le Indie Occidentali, la Russia, l'India, Sumatra e la Cina. In epoche più recenti, la città sì è conquistata il riconoscimento sia nazionale che internazionale per le incomparabili testimonianze artistiche, architettoniche e storiche per il periodo compreso tra il 1600 fino al 1800, che ne fanno un piccolo gioiello di storm americana.

Salem attira oggi oltre 1 millone di turisti che vi giungono, da ogni parte del globo. La cittadina dispone di un nuovissimo Centro Informazioni d'avanguardia, posto proprio in centro e gestito dal National Park Service. Inoltre beneficia di molteplici luoghi storici, musei, un ricco calendario di appuntamenti culturali, ottimi ristoranti e graziosi negozi per lo shopping. Non mancano svariate soluzioni per la sistemazione alberghiera, con hotels e storici "Inns" sulla costiera così come nei dintorni, per ogni tipo di "clientla". Salem e la città americana di mare stregata con un pò di storia ad ogni passo, "a little history in every step".

Un Pò di Storia Adogni Passo

lmmaginate Salem, una città dove i primi coloni cercano dal mare per il lore sostenamento. Una città dove igiorani imprenditori ritornano a casa con tesori d' arte da tutto il mondo per la maglie e fidanzate. Una città dove uomini donne e bambini innocenti, hanno subito accuse infamanti di stregoneria. Una città che il suo scrittore nativo Nathaniel Hawthorne rende poi famosa grazie as suoi romanzi. La storia degli Stati Uniti pulsa a Salem. Si inizia la visita partendo dal National Park Service Visitor Center, nel cuore di Salem, di fronte ad un comodo parcheggio auto. Qui si assiste ad una eccezionale prolezione multi-media che trasporta il visitatore nella storia e tradizione del luogo, negli angoli pittoreschi di _questa regione della Nuova Inghilterra. Poi il famoso Peabody Essex Musuem per scoprire i tesori dell'arte e dell'architettura qui esposti, la ricchezza storica e culturale approdata a Salem da tutto il mondo.

Visitare invece il Salem Witch Museum è come essere spettatori dei turbolent - processi alla stregoneria del 1692.. C'e chi sceglie un giro in trolley oppure una passeggiata a piedi lungo il percorso storico contrassegnato da una striscia rossa e che conduce fino alia Casa delle Sette Cuspidi, alla quale si è ispirato Hawthorne per il suo romanzo. Una sosta per il pranzo? Si può scegliere un ristorante o un "sandwich shop" di Salem, oppure si organizza un picnic in riva al mare, sul porto storico... e qui lasciandosi cullare dalle brezze oceaniche e dal verso dei gabbiani in aria, si rivivono le epoche dei grandi velieri di Salem, quando la cittadina era il porto più attivo e più rinomato d'America.

Si può fare una passeggiata sul Derby Wharf, le banchine sul mare e visitare la Custom House - la dogana ore lavorava da impiegato lo scrittore Hawthorne - ed i numerosi negozietti. Oppure semplicemente ammirare lo scenario d'atmosfera ed ascoltare il "sound" di Salem. Imbarazzo della scelta per altre attività? Si può intraprendere un'escursione in mare per avvistare le balene - whale watch - o visitare il Museo dei Pirati. Altrimenti: il Museo delle Cere dedicato alla stregoneria - Salem Wax Museum of Witches -. Sempre in tema di streghe: da non mancare il Witch Dungeon Museum e la Casa della Strega del 17simo secolo, la dove visse uno dei giudici del tribunale d'accusa. Altrimenti si può visitare la Salem del 1630 der primi coloni: il Pioneer Village ed il Parco Naturale - Forest River Park. Per rilassarsi: il Parco di Salem - il tipico "Common" della Nuova Inghilterra - oppure gitare lungo la Chestnut Street ove le case del periodo federale dei ricchi capitani, mercanti e aristocratici si allineano - perfettamente restaurate - come nel 1800.

Per cena: frutti di mare, pesce ed aragosta dell'Atlantico appena pescati. ' in p . Per chi invece non è mai stanco, dopo cena c'e musica e balli. Ma per finire la giornata dopo gite ed escursioni e per chi cerca un pò di intimitità, c'e una cena a lume di candela nell'albergo storico o di charme presso il quale si soggiorna. Insomma: lasciatevi trasportare nell incantesimo di un dolce sogno d'avventura in mare e di storia dell'umanità. Dopo, tutto siete a Salem, il porto stregato d'America con..."a little history in every step .

LA CACCIA ALLA STREGHE di SALEM nel 1692

Nel gennaio del 1692 la figlia e la nipote del Reverendo Samuel Parris del Villaggio di Salem, si ammalarono. Non migliorando il loro stato fu chiamato il dottore del villaggio, William Griggs. la sua diagnosi - stregoneria - fete attivare - quel meccanismo poi stociato nelle impiccagioni di diciannove uomini e donne. Inoltre un uomo fu condannato a morte, altri morirono in prigionia e la vita dei più cambiò irrimedialmente.

Per meglio comprendere questi eventi della Salem dei processi alla stregoneria ènecessano far riferimento all'epoca durante la quale si svolsero queste accuse ed i processi. Questi fatti erano abbastanza ordinari nella vita quotidiana del 1600 nella colonia del Massachusetts - la Bay Colony. Una forte credenza nel demonio, attriti tra le famiglie del Villaggio di Salem, nonchè rivalità con la vicina città di Salem, combinati con un'epidemia di vaiolo e la paura degli attacchi costanti da parte dei guerrieri indiani nativi, fomentarono una gran paura nonehè la superstizione. Ben presto le prigioni si riempirono di 150 uomini e donne delle comunità vicine a Salem; i loro nomi furono "gridati" dalle raggazzine invasate" e sofferenti per l'epidemia ed i dolori da essa procurati. Tutti - nella Nuova Inghilterra del 1600 - ritenevano che il crimine della stregoneria fosse da punire con la condanna a morte.

Nel giugno del 1692 la Corte speciale di Oyer e Terminer si stabilì a Salem per ascoltare le testimonianze dei casi di stregoneria. I1 presidente del Tribunale William Stoughton formò una corte di magistrati e giurati. Il primo ad essere processato fu il Bridget Bishop, giudicato colpevole e condannato all'impiccagione il 10 giugno. Tredici donne e cinque uomini di diverse classi sociali seguirono lo stesso destino nei tre giorni successivi, prima che il Governatore William Phiipps decidesse di sciogliere la Corte ad ottobre dello stesso anno. La corte suprema, formatasi per supplire quella creata per la stregoneraia, non accettò la prova dei poteri magici e degli spettri.

Intatti, la credenza che gli accusati usassero poteri magici o spettri per torturare le proprie vittime, determinò il destmo di coloro che furono condannati dalla Corte di Oyer e Terminer. La nuova corte invece, rilasciò gli accusati in attesa di giudizio e perdonò quelli in attesa di esecuzione della condanna. Con questo episodio terminarono i processi e le condanne a Salem.

Gli anni sono passati, sono state espresse richieste di perdono alle famiglie delle vittime. Gli storici ed i sociologi hanno esaminato questi complessi episodi della storia americana per capire meglio l'epoca e per comprenderne gli eventi maggiori. Notevoli comunque rimangono le similitudini tra gli eventi di Salem legati alle accuse di stregoneria a quelli più recenti del 1950, in epoca moderna, durante il "caccia alle streghe" di McCarthy.